Skip to content

Riciclo: nuova vita a vecchi oggetti

Riciclo

Qualche idea per riciclare vecchi oggetti che altrimenti diventerebbero spazzatura

Esistono centinaia di metodi di riciclo per riutilizzare quasi qualsiasi oggetto presente in una normale abitazione. 

Impegnarsi nel riciclo significa ridurre significativamente la quantità di spazzatura prodotta dalla famiglia, con grande beneficio dell’ambiente; inoltre, è possibile riscoprire inedite destinazioni d’uso per materiali ed oggetti altrimenti inutilizzati o destinati a diventare immondizia. 

Oggi vi presentiamo qualche semplice idea che può essere sfruttata per riciclare vecchi materiali e oggetti. I progetti sono facili da realizzare, e possono venire impiegati anche per intrattenere i bambini. 

Trasformare una felpa o un maglione in una cuccia per gli animali domestici

Se hai un vecchio maglione o una felpa ormai rovinati, un cuscino scucito o con una federa che non ti piace più e un po’ di ovatta a disposizione, puoi sfruttare questi materiali per costruire una semplice cuccia per i piccoli animali domestici.

Cuci il colletto della felpa o del maglione. Infila un vecchio cuscino nel busto del maglione. Infila poi l’ovatta nelle maniche e cuci il fondo in modo da sigillarla all’interno. 

Da ultimo, cuci le maniche lungo il bordo del maglione, dando alla struttura una forma circolare. 

Usare bottiglie di plastica come dosatori per i sacchetti

Taglia il collo di bottiglie di plastica inutilizzate, circa 4/5 centimetri sotto il punto il cui si allargano. Infila il sacchetto in cui tieni pangrattato, zucchero, sale, riso nel collo della bottiglia, risvoltando l’eccesso del sacchetto verso l’esterno. Chiudi la bottiglia con il tappo. 

Usare un vecchio jeans per creare un grembiule da lavoro

Se i tuoi jeans preferiti si sono strappati o hanno perso il colore, puoi trasformarli in un grembiule da lavoro. 

Taglia il jeans conservando la cinta e la parte posteriore, dove ci sono le tasche. Per evitare che si sfilacci, rifila l’orlo con un punto semplice o con la macchina da cucire. Potrai usare il bottone sulla cintura per allacciare il grembiule. Se hai bisogno di più spazio, puoi cucire nuove tasche e taschine sul grembiule, per inserire forbici da giardinaggio, guanti, chiodi e viti da avere a portata di mano quando lavori in casa.

Se i bambini ti aiutano con il giardinaggio, puoi confezionare anche per loro un grembiulino da lavoro, in modo che possano portare con se fascette di sostegno, spago o piccoli attrezzi. 

Mosaico di CD

I CD sono diventati ormai obsoleti, se ascolti musica al computer. Se in casa ne hai molti che non utilizzi più -perchè segnati e graffiati, o se nel frattempo hai cambiato gusti-, puoi trasformarli nelle tessere di un mosaico.

Taglia i CD con un paio di forbici affilate in piccole forme quadrate, triangolari o irregolari. Assicurati di avere a disposizione molti pezzi di diverse dimensioni, per meglio adattarsi a tutte le forme e le misure. 

Con le tessere iridescenti ricavate dai CD puoi decorare qualsiasi superficie: il bordo di una mensola, un tavolino, un vecchio vaso di vetro da trasformare in un portaoggetti. Incolla le tessere con supercolla o colla a caldo. 

Per proteggere il lavoro applica una spessa mano di vernice trasparente alla fine del progetto. Se temi che i bordi delle tessere del mosaico possano essere taglienti, puoi acquistare una lastra di plexiglass della dimensione che ti serve e fissarla con quattro viti agli angoli dell’oggetto, in modo da sigillare i margini. 

Riciclo: Sottopiatti in corda

Se hai a disposizione un bel pezzo di corda, anche vecchia e rovinata, puoi trasformarla in un set di sottopiatti. 

Crea un cursore iniziale, immergendo un capo della corda nella colla vinilica. Fai asciugare bene e inizia ad arrotolare la corda in un disco. Ogni 5/10 centimetri, fissa la corda al giro precedente con un punto di colla a caldo, tenendo premuto per qualche minuto. 

Tappeto con vecchi asciugamani

Hai conservato vecchi asciugamani e teli da mare sperando di trovare un ammorbidente in grado di ridargli la consueta morbidezza?

Puoi pensare di trasformarli in un tappetino per il bagno.

Taglia gli asciugamani in strisce di 4/5 centimetri di larghezza. Fissane tre insieme, di colori abbinati, con un giro di nastro di carta e uniscili in una semplice treccia. Unisci tutte le trecce in un’unica striscia molto lunga dando qualche punto alle estremità. Inizia ad arrotolare la treccia su se stessa in un disco (è lo stesso procedimento utilizzato per i sottopiatti in corda). Ogni 10/15 centimetri fissa il giro in corso al precedente con qualche punto. 

Marionette con i guanti spaiati

Hai perso un guanto? Nessun problema: trasforma il gemello perduto in una marionetta per i bambini! 

Riempi il guanto di ovatta, cotone idrofilo o vecchi stracci tagliati in piccole strisce, facendo attenzione ad arrivare fino alle punte delle dita. Cuci il polso in modo da chiudere l’imbottitura all’interno. 

Poi, sbizzarrisciti: colori per stoffa, vecchi bottoni, passamaneria, pompom, fili, nastri e corde, catenelle, collane attorcigliate o con la chiusura rotta, vecchia lana colorata. Crea il volto della marionetta e gioca con i più piccoli!

Riciclo: Scaldamani con calzini spaiati

Riciclo: La lavatrice si è mangiata un vecchio calzino di lana? Riutilizza l’altro per creare uno scaldamani. Lava il calzino, fallo asciugare e riempilo di riso (potresti usare quello contenuto in una vecchia confezione finita in fondo alla credenza, aperto da troppo tempo per essere consumato). Puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Cuci l’estremità aperta del calzino. 

Per scaldare lo scaldamano puoi usare il microonde, a massima potenza per una trentina di secondi. Puoi usarlo anche per alleviare il fastidio al collo, alla schiena e all’addome durante il ciclo mestruale. 

Una federa a partire da una t-shirt

Riciclo: Se hai una t-shirt che si è scucita sotto le braccia o con le maniche rovinate, sfruttala per farne una nuova federa. 

Ritaglia i due lembi del tronco. Sfrangia i bordi in strisce lunghe 3/4 centimetri e larghe un paio. Appoggia il cuscino che vuoi rivestire tra i due strati e inizia ad annodare le frange. Non avrai bisogno nè di punti nè della macchina da cucire. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

117 commenti su “Riciclo: nuova vita a vecchi oggetti”