Skip to content

Grechka pietanza tradizionale RUSSA

Grechka

La grechka è una pietanza tradizionale diffusa in tutta la Russia e l’Est Europa. È, semplicemente, grano saraceno lasciato in chicchi e condito in vari modi. 

La maggior parte delle preparazioni assomiglia, sia per gusto che per aspetto, al porridge all’inglese, ma arricchito dal tono amarognolo del grano. I semi di grano saraceno hanno una forma davvero bizzarra, quasi a rombo. 

Grechka La preparazione base della grechka è molto semplice:

1) Portare a bollore 300 grammi di acqua. Quando l’acqua bolle, aggiungere circa 200 grammi di grano saraceno in chicchi. Lasciar cuocere per 15/20 minuti mescolando spesso.

 2) Al termine della cottura, chiudere la pentola con il coperchio e lasciarla in un luogo caldo (basta posizionarla sopra un termosifone) per un paio d’ore.

3) Al momento del servizio, aggiungere un paio di cucchiai di burro ammorbidito, o un paio di cucchiai d’olio a seconda delle preferenze. 

I russi stravedono per la grechka, al punto da averle dato diversi soprannomi vezzeggiativi, generalmente associati alle proprietà nutritive della pietanza, che ha aiutato, anche per il proprio bassissimo costo, moltissimi cittadini durante gli inverni più rigidi e difficili anche nelle aree rurali più povere. 

La grechka si può consumare in molti modi, sia dolci che salati.

Può essere usata come un sostituto dell’avena per la colazione: basta idratarla leggermente con un po’ di latte caldo e unirla a yogurt, frutta fresca o secca, scaglie di cocco, mandorla o nocciole, miele o sciroppo d’acero per ottenere un piatto sano che sazierà e darà energia per tutta la mattina. 

In alternativa, è possibile mescolarla a ricotta, canditi e latte o panna per ottenere un ripieno alternativo alla classica pastiera, da cuocere in forno in un guscio di frolla. 

Se si preferisce il salato, è possibile consumarla sia come un contorno per carni brasate e selvaggina (il modo più diffuso nell’Est Europa), sia mescolarla a spezie e verdure per ottenere un ripieno per il maiale o l’anatra. 

In alternativa, un’idea perfetta per i vegetariani è condirla con funghi stufati e pinoli tostati, due ingredienti che la Russia esporta in tutto il mondo dalle proprie foreste. 

In estate, è possibile usare il grano saraceno come base per una semplice alternativa alla tradizionale insalata di riso, con mais, pomodorini freschi, tonno, prosciutto cotto, cubetti di mozzarella e tutti gli altri ingredienti preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2.831 commenti su “Grechka pietanza tradizionale RUSSA”